La Dolce Arte / Mostra fotografica “Cantiere Zavattini”

A corollario della Rassegna La Dolce Arte che per il mese di aprile e maggio è dedicata a Cesare Zavattini, per la prima volta nel territorio dei Castelli Romani, presso lo spazio espositivo di Palazzo Colonna / Sala Lepanto di Marino, è  allestita la mostra “Cantiere Zavattini” – curata da Orio Caldiron e Matilde Hochkofler – la mosta ripropone in chiave fotografica l’opera cinematografica di Cesare Zavattini, nel suo carattere di work in progress, di cantiere dai lavori sempre in corso. Zavatttini è una delle figure più significative del ‘900 a cui si devono libri come “Parliamo tanto di me”, “I poveri sono matti”, “Io sono il diavolo”, “Straparole” e film memorabili quali “Sciuscià”, “Ladri di biciclette”, “Miracolo a Milano”, “Umberto D.” e insieme l’attiva di partecipazione al cambiamento del cinema e del mondo attraverso idee, progetti e iniziative di risonanza internazionale;un autore-personaggio instancabile e vulcanico, in cui il cinema si intreccia all’attività del giornalista, dello scrittore, del pittore, del promotore di idee e progetti che hanno profondamente inciso nel panorama del Novecento.     Un percorso che coglie i tratti essenziali dell’opera cinematografica di Cesare Zavattini, riconducendoli a 30 momenti fondamentali della sua vita e della sua attività.

L’esposizione sarà visitabile dal 21 aprile al 5 maggio, dal lunedì al sabato dalle ore 17 alle ore 19.30.