Costituito il Circolo Mark Film, sezione cinema di Senza Frontiere Onlus, aderente alla FICC

Inaugurazione Mark Film

Da sinistra: Dario Alberti, Matteo Lunardi, Andrea Fabriziani, Angelo Tantaro, Patrizia Masala, Marco Ausinis, Luciano Saltarelli

Venerdì 26 febbraio 2016 – l’associazione Senza Frontiere Onlus, a seguito dell’accettazione di affiliazione da parte della Federazione Italiana Circoli del Cinema – FICC; ha inaugurato la propria sezione cinema con il Circolo Mark Film;  Presenti all’evento il presidente nazionale della FICC Marco Asunis, il vice presidente Patrizia Masala, il Direttore della rivista Diari di Cineclub Angelo Tantaro.  Il circolo – come afferma Luciano Saltarelli, presidente di Senza Frontiere – va ad ampliare il progetto intrapreso nel 2012 con il Centro Multimediale per la Comunicazione Sociale “Guglielmo Grassi”.

Marco Asunis, di Monserrato in provincia di Cagliari, nel suo intervento ha messo in risalto l’importanza di un circolo del cinema all’interno di una comunità cittadina. Al circolo del cinema è attribuito il ruolo di salvaguardia del patrimonio culturale cinematografico del territorio, è propositivo tra i giovani con appuntamenti tematici, fa memoria della storia locale e nazionale.

Dopo la presentazione degli ospiti  e delle finalità della FICC, il circolo ha iniziato subito  con la  proiezione  del film Fratelli d’Italia del regista Claudio Giovannesi; un film documentario che ci interroga sul multiculturalismo in Italia al quale non è mancato il dibattito tra i presenti condotto e stimolato da Patrizia Masala.

Può sembrare una iniziativa in controtendenza, oggi i film li troviamo un po’ dappertutto – continua Luciano Saltarelli –  sul nostro televisore, ma anche sul nostro computer, sugli schermi delle stazioni metropolitane, nelle sale d’aspetto, sui bus e sugli aerei, persino sul nostro cellulare. E’ vero, il trionfo della visione fuori dai suoi luoghi istituzionali può essere celebrato anche come una vittoria, ma c’è qualcosa che perdiamo, e questo qualcosa è il “rito” della visione insieme, dell’andare al cinema, dove la parola cinema significa ancora pellicola e sala. Insomma, abbiamo perduto quel “vedere” che richiede una situazione speciale, una condizione del corpo oltre che della mente. Il  Circolo del Cinema Mark Film vuole essere strumento e mezzo dove riappropriarci di tempi e spazi da dedicare alla riflessione e alla condivisione insieme.

Il circolo opera presso la Sala Giovanni XXIII, in Via Garibaldi a Marino.

CIRCOLO DEL CINEMA MARK FILM

diaricineclub_037-44